giovedì 4 febbraio 2016

Buon Vento Annina .

Annina saluta il Lago di como...
Arriva a volte nella vita un momento dove bisogna fare una scelta . Succede  che mi arriva una mail di richiesta per un Explorer 20 usato in ottime condizioni . Ci penso un attimo e butto li la proposta di cedere la mia , quasi senza pensarci , tanto poi non succede mai niente , di questi tempi poi ... Invece la cosa va  avanti , l' interlocutore è persona seria che si innamora a prima vista della mia Anninna. Che fare ? cambio o non cambio ? . In cuor mio ho sempre saputo che sarebbe arrivato questo momento , e seppur con un pizzico di nostalgia decido di voltare pagina e lasciare che Annina affronti nuove avventure in  mani sicuramente amorevoli quanto le mie . In questi anni ho apprezzati vizi e virtù di questa splendida barca , che mi ha regalato momenti di grande soddisfazione . Abbiamo costruito un gruppo di armatori e simpatizzanti , siamo riusciti nel 2014 a creare una Classe Explorer 20 sul Lario nel circuito ORC  con ben sei imbarcazioni sui campi di regata . Si sono create nuove amicizie , che sicuramente rimarranno a prescindere dalla mia scelta. Ho creato questo Blog per permettere agli appassionati di conoscere meglio la Barca e lo spirito di gruppo che la circonda , ed è per questo che ho deciso di lasciarlo ai posteri che si avvicineranno a questo marchio . Ho deciso di non aggiornare più queste pagine , ma di lasciare aperto il canale per rispondere ed aiutare eventuali curiosi . Rimarrà attivo il gruppo su  Facebook  dove troverete altri appassionati che potranno aiutarvi nelle vostre ricerche .Vorrei ringraziare i numerosi visitatori del blog che mi hanno seguito con passione gratificando il mio sforzo. Non ho mai preteso di insegnare niente a nessuno semplicemente ho avuto la certezza di condividere la passione per questo fantastico sport . Vi chiederete quale sarà la prossima barca ,  ... Vedremo , sicuramente si chiamerà FUTURA , ( la barca che verrà ) ,  che spero mi riservi le stesse emozioni della mia Annina . Buon vento a lei , buon vento al suo nuovo armatore e buon vento a tutti voi , con cui sono certo ci ritroveremo in qualche navigazione virtuale o non .... Ciao .
Fiorenzo.

domenica 18 ottobre 2015

BARCOLANA 47

Pubblichiamo questo bel video di Stefano e del suo Grinta Express , che ci racconta la sua 47a Barcolana .

giovedì 15 ottobre 2015

47a Barcolana


Stefano , Rossano e luca sul mitico grinta express , explorer 20 class.
una fase della partenza
Si è svolta come di consueto nel secondo week end di ottobre , la mitica Barcolana che ha visto iscritti 1680 imbarcazioni . Tra queste figurava il mitico GRINTA EXPRESS di capitan STEFANO S. ed il suo equipaggio composto da Rossano e Luca , sul quale ho avuto il piacere di navigare partecipando alle due edizioni precedenti della Barcolana. Ottima la prestazione dei nostri Exploreristi che si sono piazzati sesti su 115 in classe 9 e SECONDI in classe crociera . Complimenti . Sarà stato anche merito del Randone Top square , passato da Annina al Grinta Express a favorire questo risultato ? Non solo naturalmente , ma comunque mi fa molto piacere vedere un Explorer 20 ai vertici di regate così importanti . Davvero bravi ai nostri " Triestini " e al sempre filante Explorer 20.

mercoledì 30 settembre 2015

6a tappa Explorer 20 Lario cup

Bellano ( Lc ) 26 27 settembre 2015.

una fase della partenza
Si è conclusa con la tappa di bellano la terza edizione della Explorer 20 Lario cup , in concomitanza con l'ultimo appuntamento del campionato ORC del Lario . Per non farci mancare niente con l'occasione si è svolta anche La coppa Italia Minialtura. Quaranta barche in acqua , dalle derive ai J70 provenienti dal circuito del campionato Italiano , hanno fatto da cornice ad uno splendido week end ventoso e soleggiato .
I vincitori
Tre Explorer 20 iscritti , Taipan , Annina ed Ariel , scesi in acqua per le due prove tecniche di sabato . In gran spolvero I Gagliardi con Taipan , che hanno messo in fila tutta la flotta del gruppo B Orc , mentre più distaccati Annina ed Ariel se la giocavano alla pari . Purtroppo i balestrini senior e junior sono stati vittime di una rottura all'attacco del timone  di Ariel con conseguente ritiro . la giornata si è così conclusa con Taipan davanti ad Annina  rimasta orfana del suo competitor diretto .
La Domenica si è svolta la classica COPPA BELLANO , con venti sostenuti che hanno raggiunto anche i 15 \ 18 kn . Due giri impegnativi su un percorso a Rombo con Taipan in gran spolvero con il primo posto assoluto nel gruppo B ORC . Decisamente più arretrata Annina alle prese con qualche straorza di troppo .
A fine giornata nel contesto delle premiazioni generali abbiamo assegnato i trofei per la nostra classe con la classifica finale che ha visto :
La premiazione
1° TAIPAN DI Gagliardi Roberto, Elisabetta & Co.
2° ANNINA di Fiorenzo , Breto e Marco .
3° ARIEL Mauro Balestrini e figlio
4° H 2 O di Massimo S. ( iscritto al campionato ma mai sceso in acqua per problemi tecnici )
E' stata una stagione divertente dal punto di vista organizzativo e delle splendide location , purtroppo però dal punto di vista agonistico , la mancanza di equipaggi ha tolto parecchio sale nelle sfide in acqua , vista anche la netta superiorità tecnico tattica di Taipan.. Speriamo che il prossimo anno si possa far meglio e che gli armatori Lombardi si uniscano nel segno del divertimento e del sano agonismo .
Nel LINK notizie foto e classifiche del Campionato ORC .





mercoledì 9 settembre 2015

5a Tappa Explorer 20 Lario cup

Domaso 5 6 settembre 2015

Uno scorcio del golfo di Domaso
Nel primo week end del mese di settembre si è svolta nel golfo di Domaso la quinta prova della Explorer 20 Lario cup , caratterizzata da tempo variabile il sabato e da una bella giornata di sole e vento la Domenica.Purtroppo un solo Explorer 20 presente sulla linea di partenza ,Annina del sotto scritto . Il sabato , diversamente dal solito , per concomitanze di altre regate  si è svolta la prova di crocera, con percorso da Domaso a Dervio e ritorno . Partiti con vento da nord , la flotta scendendo a Dervio ha incontrato tutte le condizioni meteo possibili : prima il sole poi le nuvole infine  la pioggia , con il vento che ha continuamente cambiato direzione , mettendo a dura prova gli equipaggi . Addirittura , ad un certo momento della regata alla boa di ritorno di Dervio  il lago era diviso in due zone , con le barche che risalivano di bolina in entrambi i sensi di marcia  ,come in autostrada ....mai visto . Annina in coda al gruppo ha proceduto praticamente sempre di bolina e perdendo l'ultimo salto di vento utile alla boa di  ritorno , si è ritrovata nel mezzo di una buriana di vento a 25 e passa nodi sempre sul naso , che l'ha costretta fuori tempo massimo .
La domenica quando tutti gli " esperti " del lago davano certo vento da Nord molto sostenuto , prospettando addirittura l'incubo del " San Felice " ( tromba d'aria che scende dai monti di San Felice appunto .. ) , ecco presentarsi puntuale una bella breva ( vento da sud ) sugli otto nodi che ha permesso la disputa di tre belle prove tecniche a bastone , con partenze aggressive e divertenti . Annina , la piccola della flotta , si è difesa  al meglio giungendo a ridosso delle sorelle maggiori . In virtù delle assenze di Taipan e Ariel , Annina ed il suo equipaggio fanno un gran balzo in avanti in classifica portandosi a soli due punti di distacco da Taipan , per un finale di stagione se non altro divertente ed ancora tutto da decidere , anche se i Gagliardi & co. restano comunque gli indiscussi favoriti per la vittoria finale .
Classifice ed ulteriri articoli sul campionato ORC su LARIOVELA.IT

martedì 14 luglio 2015

4a Tappa Explorer 20 lario cup

 Week end da cenerentola, per Annina ed il suo equipaggio , nelle calme di Mandello per la terza prova della Expolrer 20 Lario cup . Presenti solo il sottoscritto e l'immancabile Taipan di Roberto ed Elisabetta, anche loro sottotono nonostante abbiano reso la vita dura ai Firstini . Venti leggeri ed incostanti hanno reso molto tattica la regata e penalizzato le prestazionni specie di bolina il sabato nelle prove tecniche , mentre Domenica una breva più sostenuta ha permesso la disputa della lunga in tempi accettabili . Per non farmi mancare nulla , mi sono fatto infinocchiare da un meteor all'ultimo metro utile , in un bel mactch race , chiudendo buon ultimo il gruppo B . come sempre in alto i cuori , ci rifaremo alla prossima. Di positivo , le nuove regolazioni ed il cambio delle stecche della randa che mi hanno dato buoni riscontri di bolina , da rivedere con venti più regolari e sostenuti .

segue articolo da Lariovela.it
 Si e' svolta a Mandello del Lario nelle acque antistanti la sede della locale Lega Navale Italiana, la quinta tappa del Campionato Velico ORC. Una trentina le barche al via suddivise negli ormai rituali raggruppamenti ORC-A ed ORC-B ed affiancate questa volta dalle classi monotipo J24, Platu25 e Star.
La tappa si ineriva nella storica manifestazione velica mandellese Trofeo Grassi.
La classifica finale dell'ORC-A e che dunque ha permesso anche di assegnare il prestigioso trofeo, ha premiato il J24 MalyX di Marco Nova, al secondo posto si e' piazzato il Platu25 Bambino Viziato dell'armatore lecchese Richard Martini mentre al terzo posto si e' piazzato l'altro J24 Bruschetta di Sergio Agostoni che era stato il dominatore della tappa di Lecco la settimana precedente.
In classe ORC-B e' splendida la lotta tra il First 210 Dolasilla di Alessandro De Felice che vince la tappa Mandellese e lo Stag 24 Sob Sob di Fabrizio Ravasi che puo' contare sull'apporto dell'esperto velista lecchese Luca Marioni. Al terzo posto il sempre costante Re Davide di Pietro Galli.
La regata lunga di domenica che si e' svolta sul percorso Mandello-Lierna-Mandello ed ha avuto come sempre un grande valore in termini di tempo reale. L'ha spuntata il fortissimo team del Melges24 Missulteam di Antonio Volpi che ha regolato il Keeler28 Mercenaria Gilda del circolo vela Cernobbio e l'altro Melges Gemell di Alessandro Politi.
Un week end positivo per il Campionato nonostante le condizione climatiche non siano state granche' favorevoli. Molto caldo e pochissimo vento nei due giorni di regate ma tutto cio' non abbia impedito al comitato di regata di portare a termine 4 prove: due bastoni tecnici il sabato e due prove con la regata lunga di domenica.
Prossimo appuntamento per i regatanti del Campionato Velico del Lario e' tra due settimane a Gravedona per la sesta tappa.

giovedì 11 giugno 2015

3° tappa del Campionato Velico del Lario 2015 – Pescallo di Bellagio

La location e’ certamente tra le piu prestigiose del Lago di Como. Il colpo d’occhio che appare al regatante al momento d’attraccare al porticciolo egregiamente gestito dal Circolo della Vela Pescallo e’ da mozzafiato. Come spesso accade nella vita non si puo’ avere tutto dunque qualche piccolo neo ci dovrà pur essere visto che l’accoglienza e’ regale cosi come la disponibilità dei Signori del CVP e’ fuori discussione.
Questo lungo prefazio per dire che delle quattro prove a programma purtroppo s’e’ potuta disputare una sola sabato pomeriggio per altro con breva abbastanza stabile sui 5 Kn. Il temporaletto serofino poi ha rimestato le carte facendo scendere un nord impetuoso che non avrebbe certamente permesso di disputare una prova seria. Si si forse una prova ci sarebbe potuta stare nel mezzo ma sinceramente il CdR non se l’ha sentita di mettere a repentaglio la sicurezza dell’intera flotta.
Meglio dunque tornare a terra rinfrescarsi e prepararsi per la cena all’interno del meraviglioso parco di Villa Gilardoni.
In classe (A) a “rubare le caramelle” una new entry per altro poco new visto che anche lo scorso anno ha partecipato a qualche tappa del CVL2014. Stiamo parlando di Bruschetta Guastafeste (non a caso) dell’Armatore Sergio Agostoni con le sue immancabili ragazze al seguito. Una partenza non proprio da manuale ma alla prova dei fatti tutto l’equipaggio ha dimostrato di saperci fare nel proseguo. Nessuna sbavatura dunque vittoria meritata. Secondo di Tappa ma primo in generale l’inossidabile Marco Nova e compagni che non si lascia scappare nemmeno una tappa. Quest’anno ha deciso di fare sul serio visto che lo scorso anno ha perso il titolo per un soffio. Bravo Marco e bravi tutti i ragazzi (diciamo cosi) che ti seguono da un bel po. Terzi di tappa e quinti in generale Missulteam Melges 24 ITA 232 che ha spopolato in occasione della tappa d’apertura a Valmadrera.
In classe (B) Dolasilla dell’armatore De Felice Aleassandro tappa su tappa rosicchia posizioni e con Pescallo si porta in seconda di generale. Una bella battaglia con Sob Sob dell’armatore Ravasi Fabrizio che supera De Felice per un soffio all’arrivo ma alla prova degli handicap passa in seconda posizione. Il Malbec (oramai per tutti Argentina 200) di Giuseppe Sola guadagna un meritato terzo posto.
Che dire poi del dopo regata. Graziati dalla pioggia venuta copiosa sia a Nord che a Sud di Pescallo. Cullati dal vento serofino e dalla grazia delle Sig.re del Circolo Vela Pescallo. Una cena un po sui generis chiusa con un poetico regell che ha definitivamente portato il grado alcolico di tutti un po sopra il livello consentito ma che bello!
Grazie dunque al comitato Organizzatore ma grazie soprattutto a tutti i partecipanti che hanno veramente saputo apprezzare quanto a loro dedicato.a

lunedì 8 giugno 2015

2a prova Explorer 20 Lario cup , BELLAGGIO

Nella splendida cornice di Pescallo , alle porte di Bellaggio , si è svolta la seconda prova della Explorer 20 Lario cup , abbinata alla terza prova campionato velico del lario ORC . A farla da padrona la bonaccia, che ha tenuto in scacco la flotta per tutto il week end . Solo sabato dopo una estenuante sosta sotto il sole cocente , la Breva ( vento da sud tipico del lago di Como ) ha fatto una breve comparsa permettendo la disputa dell'unica prova di giornata , sulle tre previste . Vento sui due \ tre nodi , molto incostante sia per intensità che direzione . Tre explorer 20 al via . Annina , Taipan e l'esordio stagionale  di Ariel con il duo Balestrini senior e junior. In partenza molto bene Annina che passa la boa davanti a tutta la flotta scadendo però in una bonaccia che la rallenta e costringendola ad un bordo extra non previsto . Taipan tallona a centro gruppo con Ariel a ruota . al giro di boa i Gagliardi boyes and friends prendono inesorabilmente il largo , mentre Annina ed Ariel se la giovcano all'ultimo refolo , con i Balestrini che al giro di boa finale , superano Fiorenzo e co. piazzandosi secondi di classe davanti appunto ad Annina che non riesce più a recuperare ., 
Giusto il tempo di riposizionarsi sulla boa di partenza , ed un temporale di quelli cattivi si preannuncia da Nord consigliando , saggiamente , il comitato di regata di sopsendere prima  per poi chiudere definitivamente  la giornata  sotto il diluvio .La  Domenica secondo giorno di gara , con la lunga Pescallo Dervio Pescallo , si presenta con una giornata fantastica . Sole pieno temperatura più fresca grazie al temporale della notte , ma vento completamente assente , o meglio presente solamente a nord e a sud del campo di regata . Bisogna sottolineare come questa zona , non sia rinomata per la presenza di venti sostenuti , e questa volta EOLO si è divertito a cuocerci sotto il sole caliente . Tra un tuffo rinfrescante  e qualche pennica , finalmente il comitato alle ore 15.30 decide di rimandarci tutti a casa . Fatto un miglio a motore , se non altro la soddisfazione di rientrare a Mandello a vela grazie alla ritrovata Breva del basso lago che ci ha fatto divertire con un Match race comparativo con un altro regatante rientrante sulla nostra rotta . Prossimo appuntamento per la nostra coppa  a Mandello del Lario il 4 e 5 luglio , mentre per il campionato ORC ci sarà una tappa  lecco il 27 e 28 giugno .

martedì 19 maggio 2015

1 prova Explorer 20 Lario cup

Roberto ed il suo equipaggio su Taipan ottimi terzi assoluti
Annina
 Sabato 16 e domenica 17 maggio si e' svolta a Colico la seconda tappa del Campionato Velico del Lario ORC edizione 2015. Un grandissimo successo innanzi tutto per l'adesione delle barche che e' stata davvero massiccia: ben 25 gli scafi che si sono presentati sabato mattina sulla linea di partenza per la disputa delle 3 prove tecniche a bastone previste dal programma. Grande protagonista della giornata e' stato il vento: una forte breva che si e' assestata sui 15 nodi andando ad aumentare nel corso del pomeriggio fino oltre i 20 ha reso le tre prove avvincenti ed assolutamente spettacolari.
Al rientro in porto tutti gli equipaggi erano stanchi e provati ma assolutamente entusiasti delle condizioni che sebbene dure hanno regalato momenti di adrenalina pura.
Domenica si e' disputata la regata lunga sul percorso Colico-Dervio-Colico ed ancora la breva, sebbene di minore intensita' rispetto alla giornata precedente, l'ha fatta da padrona. E' stato dato un arrivo intermedio alla boa di bolina di Dervio e questo ha consentito di portare a termine 5 prove nei due giorni di regate.
In classe ORC-A primo posto di tappa per J Max di Massimiliano Bancora per Annje Bonnje, secondo per l'altro J24 Maly X di Marco Nova e terzo posto per il bravissimo Alberto De Amicis con il suo datato ma velocissimo Soling Valpadana a proprio agio con vento forte.
In classe ORC-B dominio di Re Davide di Pietro Galli della societa' Canottieri Lecco seguito dal First 210 Dolasilla di Alessandro De Felice e terzo posto per Roberto Gagliardi con il suo Taipan.
Da segnalare l'ennesimo trionfo in tempo reale del Keeler28 Mercenaria Gilda timonata da Matteo Costa del Circolo Vela Cernobbio che ha compiuto l'ennesimo enplein con 5 vittorie su altrettante regate disputate. La barca Cernobbiese ha tagliato per primo il traguardo in tutte e nove le regate finora disputate nei primi due week end di regate.
La classifica generale dopo due tappe di Campionato vede al comando in ORC-A il J24 Maly X di Marco Nova seguito dal gemello J Max di Massimiliano Bancora, al terzo posto Alessandro Politi con il suo Melges 24 Gemell mentre al quarto posto sale Matteo Costa con Mercenaria Gilda. Quinto Emilio Spreafico con Viracocha.
La generale ORC-B vede al comando dopo 9 prove il Re Davide di Pietro Galli seguito da Alessandro de Felice con Dolasilla, Giuseppe Sola con il suo Malbec. Quarto e quinto rispettivamente Arturo Latta, vincitore dell'edizione 2014 in ORC-B e Roberto Gagliardi con il suo Explorer 20 Taipan.
Un plauso particolare al circolo velico Geas-Navy Blue di Colico ed al suo presidente Maurizio Garbujo che ha perfettamente gestito l'evento supportando a terra lo straordinario lavoro del comitato di regata questa volta presieduto dall'ottimo Fernando del Parigi e coadiuvato tra gli altri da Antonio Giovenzana, Henriette Peona e dal sempre presente Enea Beretta che e' anche responsabile del Comitato Tecnico del Lario, organizzatore dell'edizione 2015 del Campionato Velico del Lario.
Prossimo appuntamento tra due settimane a Bellagio per la terza tappa di Campionato che sara' organizzata dal Circolo Vela Pescallo.
Per quanto riguarda la classe explorer 20, purtroppo quest'anno siamo ai minimi storici , con quattro sole imbarcazioni iscritte alla Lario Cup  e non sempre tutte presenti . questo non impedirà di tenere alto l'onore nel campionato ORC contro avversari agguerriti , nella speranza di rincoppatare la flotta .


lunedì 29 settembre 2014

EXPLORER 20 LARIO CUP 2014

5a ed ULTIMA TAPPA EXPLORER 20 CUP , " Coppa Bellano " Bellano Lc.


foto di gruppo
Annina & Co.
Andrea Ricci con Enea beretta

Nella splendida cornice di Bellano , ospiti dell'omonimo circolo velico ,si è conclusa la seconda edizione della Explorer 20 Lario cup , in concomitanza della chiusura del circuito classe ORC , che ha visto in acqua ben 37 imbarcazioni . Due giornate di regate con un sole estivo ed una breva ( vento da sud ) tesa che ha raggiunto punte intorno ai 12 \ 15 kn . Tutti gli explorer 20 presenti all'evento che hanno dato vita a duelli divertenti . Per il primato Roberto ed Elisabetta su TAIPAN hanno respinto l'ultimo assalto di CHIODO FISSO di Alfred Roberto e Filippo , vincendo tutte tre le prove ed aggiudicandosi il Campionato con un ruolino di marcia impressionante . Su undici prove ha staccato nove vottorie e due secondi posti ..... Secondo in classifica Chiodo Fisso , che si è difeso egregiamente nella classe ORC vincendo il campionato in tempo reeale e secondo in quello a compensi , complice una malaugurata partenza anticipata che gli è costata una penalità e conseguente doppia vittoria . Terzi nell' Explorer 20 Lario cup , il duo Mauro e Daniele su ARIEL , seguiti da Massimo ( ieri in solitario ) con H2o , Fiorenzo Marco e Breto con ANNINA  ed in ultimo da Guido con il fido cugino su AISHA , purtroppo assente in alcune tappe del tour che lo hanno penalizzato al di là dei propri meriti . Con la gradita presenza della famiglia Ricci al gran completo che ha premiato i Vincitori e non,  si conclude  una bellissima stagione fatta di regate e sorrisi ,con il gruppo sempre più coeso che ha  fatto  conoscere L'explorer 20 , i loro armatori e gli  equipaggi nel contesto della vela Lariana . Fino a tre anni fa L'explorer 20 era una barca sconosciuta nel contesto Lariano , Oggi fa classe in tutti gli appuntamenti che contano . La speranza è quella di avere nuovi armatori 
Alfred e la sua ciurma
i vincitori del campionato.
che abbiano voglia di divertirsi con noi , in una sana competizione , fatta di vela si ma anche di amicizie e voglia di stare insieme per pura passione . Un ringraziamento particolare alla classe ORC che ci ha ospitato in quasi tutte le tappe del nostro campionato , ed in particolare ad Enea e Matteo , perni dell'organizzazione . Allego il
LINK al blog ufficiale della classe ORC , con i commenti degli eventi e le classifiche . Arrivederci al prossimo Anno , e buon vento a tutti i lettori .

lunedì 22 settembre 2014

ERIKA CUP

4a tappa Explorer 20 Lario Cup , Domaso 21 settembre 2014 , ERIKA CUP




I Vincitori


Annina in attesa del vento
La bellezza del lago di Como
Roberto ed  Elisabetta su Taipan mettono una seria ipoteca sull ‘Explorer 20 Lario Cup , vincendo in quel di Domaso la classica ERIKA CUP , davanti ad Alfred e Roerto su Chiodo fisso che non sfruttano  il fattore campo . Terzi  Massimo e Carlo con H2o che si è giocato il podio con Fiore Breto e Marco , su Annina  finiti quarti . Assenti  , Aisha ( in bocca al lupo al convalescente Guido ) ed Ariel . Il week end prevedeva sabato la lunga Lecco – Domaso  valida per il campionato Orc , fermata a tre quarti di percorso per mancanza di vento con la flotta molto compatta in una regata avvincente fino a quel momento . Domenica nella splendida cornice del golfo di Domaso , si è svolta la tradizionale ERIKA CUP svoltasi  con   breva  ( vento da sud ) fresca  che andava rinforzandosi nel corso della regata . Prova unica con un circuito a bastone da svolgersi  per tre volte .  Partenza in orario , con Alfred e Roberto che si marcano da vicino fin quasi al contatto ,  facendo regata parallela fino al primo giro , dopodiché Taipan prende il largo complice anche qualche imperfezione tattica di Chiodo Fisso che non sfrutta a dovere il Fattore campo , essendo di base a Colico e quindi con una conoscenza specifica delle condizioni meteo del golfo , che sul Lago di Como possono fare la differenza.  Detto questo , devo sottolineare come Taipan sia come assetto,  la barca migliore del lotto , che al di là delle indubbie capacità tecniche di Roberto ,  ha una bolina decisamente più performante delle  sorelline concorrenti . Distanziati H2o e Annina , che se la sono giocata fino all’ultima boa di bolina dove il timoniere di H2o Carlo , l’ha passata con estrema bravura , giocando   con una virata in meno sul concorrente Fiorenzo , che ha perso così la chance per un recupero finale .  Regata chiusa con un giro di anticipo , per evitare di mandare parte della flotta oltre il tempo limite delle quattro ore , oltre ai rinforzi di vento che si facevano sempre più insistenti . La prossima settimana si chiude il campionato con la classicissima Coppa Bellano , la regata più vecchia d’ Italia , dove Roberto , giocando in casa sarà il solo artefice del proprio destino . La matematica da ancora delle chance ad Alfred e si sa che in regata finche non hai tagliato il traguardo nulla è scontato . Interessante la lotta per il terzo posto  tra H2O e ARIEL a pari punti , mentre fuori dai giochi appare Annina al quarto posto a sei punti dal podio .  Sperando in un bel week end  di vento e sole , vi do appuntamento per la cronaca  dell’ultimo atto di questa avvincente edizione della Explorer 20 Lario Cup .
secondi con onore
con il vento in una “ Bretone “ che gli ha permesso il passaggio al millimetro

( N.d.r. - per dovere di cronaca , cito i nomi degli equipaggi conosciuti , tralasciando quelli saltuari che si alternano sulle varie barche , solo per mancanza di memoria dei loro nomi , ma consapevole del loro prezioso apporto alla regata. )

lunedì 14 luglio 2014

3a tappa Explorer 20 Lario cup

LUI  LEI , SOLO , PER TUTTI , Valmadrera LC 12 13 luglio 2014
3a tappa EXPLORER 20 LARIO CUP
una parte degli equipaggi alle premiazioni

H2o in versione Lui e Lui 


Nel week end caratterizzato da condizioni meteo variabili , si è svolta la terza tappa , del nostro campionato in concomitanza con il Campionato velico del Lario ORC . schema consueto con le prove tecniche il sabato e la crociera di domenica. 
Sabato tempo nuvoloso con scosci di pioggia , ma con vento sufficiente per svolgere le due manche più il recupero di una terza non disputatasi negli scorsi week end. Con l'esclusione di Guido su Aisha , assente per motivi personali , la flotta degli explorer scende in acqua al gran completo .
Nella prima prova ,  vittoria di Chiodo Fisso davanti a Taipan,  H2o,  Ariel ed Annina . Nella seconda vice Taipan , davanti ad un ottimo Massimo e Carlo su H2o , Ariel , Chiodo fisso ed Annina sottotono per tutta la giornata. . La terza prova NON valida per il nostro campionato vede vincente Gagliardi & c. su Taipan davanti ad Alfred e Roberto su Chiodo fisso ed Annina , che sfrutta l' assenza di Massimo H2o ed Ariel del trio Daniele mauro e Mauro , per incamerare punti preziosi nella ORC . 
Ariel in attesa della Breva 
Fiore e Breto in the rain
Domenica in una giornata di sole inaspettato si è svolta la classica LUI LEI , solo , per tutti . Una Breva intensa ( vento da sud ) con punte di 16 kn ha caratterizzato la partenza avvenuta per necessità  di poppa , con le barche che preso l'abbrivio iniziale, sfoderano i coloratissimi gennaker e spinnaker per una spettacolare e coloratissima risalita lungo il lago , fino a Mandello , dove la concomitanza di eventi con l'attraversata a nuoto del lago ha costretto gli equipaggi a fermarsi in attesa di liberare il campo di regata dai nuotatori . Nova partenza di nuovo con vento in poppa , e risalita fino a Limonta per il giro di boa , che nella ORC conta anche come prova singola . Per la classe Explorer di un soffio passa Taipan su Annina , sempre veloce al lasco , ma che per i compensi passa prima di un solo centesimo di secondo ... terzo Chiodo fisso , poi Ariel ed H2o . Nel lato di bolina la breva rinforza , ed il nostro gruppo si sgrana , con Taipan e Chiodo fisso che prendono il largo , seguiti da un ottima H2o , con Ariel ed Annina chje faticano parecchio a mantenere la rotta . Al traguardo finale le posizioni non cambiano con Roberto ed Elisabetta che concorrevano anche per la LUI e LEI , primi di un soffio su Chiodo fisso con a Bordo Alfred Roberto e Filippo . Terzi a completamento di un ottimo week end Massimo e carlo su H2o , con Ariel dei marini Daniele e Mauro coadiuvati dall'armatore Mauro quarti . Chiude mestamente il gruppo Annina con Fiorenzo Breto e Marco autori di un week end sottotono per la nostra classifica , ma che recuperano punti preziosi in Orc portandosi al terzo posto . Nella classifica comprensiva degli scarti massimi concessi , Duello al vertice tra Taipan e Chiodo fisso , terza Ariel seguita ad un punto da H2o . più staccata Annina con Aissha che chiude il gruppo .Quarto appuntamento il 21 settembre a Domaso per la Erika cup , che non mancherò di commentare .

lunedì 16 giugno 2014

TROFEO BREVA . Bellagio

Trofeo Breva , Bellagio ( Co ) , 2a prova Explorer 20 Lario Cup.

foto ricordo
Nella splendida Location di Pescallo , incantevole baia alle spalle di bellagio, si è svolta la seconda prova della Explorer 20 Lario cup , abbinata al circuito CVL orc . Nella giornata di sabato una inaspettata giornata di bel tempo ha accolto i nostri skipper per la prima giornata di regata , con due prove su un percorso a rombo , che ha permesso di sfruttare i gennaker  a fronte degli spi di altre concorrenti di classe. 
in attesa del vento
La flotta quasi al completo con l'esclusione dell'assente Guido su Aisha si confronta con una breva leggera , che ha visto Chiodo fisso e Taipan giocarsela fino al traguardo , con gli inseguitori leggermente staccati che si sono dati battaglia per il podio . Vince Alfred , davanti a Roberto Fiorenzo Daniele e Massimo , con i relativi equipaggi , naturalmente , che citiamo poco per esigenza di cronaca , ma determinanti per lo svolgimento delle prove. Nella seconda regata il vento sale tra gli otto e dodici Kn , con Chiodo Fisso e Taipan sempre davanti a tutti seguiti a breve distanza da Ariel di Mauro e Daniele ,  con Fiorenzo e Annina staccati e penalizzati per aver scommesso su un rinforzo del vento che non c'è stato con tanto di randa piccola Terzarolata chiude la classifica Massimo con H2o che imbarcatosi da solo , paga la difficoltà della gestione in solitario . 
la premiazione di alfred & Co.
Domenica di nuovo in acqua Per l'assegnazione del trofeo Breva con una lunga che da Bellano , sale a Dervio per scendere di nuovo a Pescallo . Tempo molto nuvoloso in assenza totale di vento , fino alle quattordici , quando finalmente un Tivanello ( vento da nord ) decide di farci compagnia . Pronti via , la flotta sale di bolina il primo tratto sostanzialmente compatta . Guido con Aisha si unisce al gruppo , mentre Massimo e H2o danno forfait per un infortunio alla caviglia  rimediato il sabato . Alla boa di Dervio la regata è ancora aperta , passano tutti bene la boa , tranne Annina che ha un problema al gennaker , e tocca la boa sotto gli occhi dei giudici . Oltre al ritardo accumulato dovrà anche scontare un 360° di penalità . Nel frattempo Alfred e Roberto viaggiano di conserva metro dopo metro prendendo un buon margine su Guido molto veloce che se la gioca con Ariel , e la povera Annina che guarda da lontano . Improvvisamente ,  mentre il capitano Fiorenzo rincuorando il suo equipaggio , cita la Massima "Forza Ragazzi ,  in regata tutto può succedere ", il Dio Eolo lo ascolta , togliendo il vento a quelli davanti e Permettendo così un clamoroso recupero , con tutta la flotta che a poche centinaia di metri dal traguardo si trova tutta unita . Da un lato Roberto e Alfred che si marcano stretti , perdono di vista il resto della flotta che gli passa davanti con addirittura Annina davanti a tutti . Ma, dato che il Dio Eolo con una mano da e con un altra toglie , decide di rimettere le cose a posto con un
la baia di Pescallo
improvviso ed inaspettato cambio di vento . Cosi Annina , che decide ormai in vista del traguardo , di scontare la sua penalità , si trova a dover compier un giro e mezzo per ritrovare il vento e in condizione di effettuare due virate per ritrovare la linea del traguardo , venendo superata dagli altri . Chiodo Fisso e Taipan , nella sfortuna di essere ripresi, vengono ripagati con un lato buono che li porta diritti al traguardo , con Roberto che la spunta di un niente su Alfred , seguiti a brevissima distanza da Ariel Aisha e Annina , per un finale bello ed emozionante .
Da segnalare che nella prova in tempo compensato del CVL orc , Alfred Si aggiudica il trofeo Breva nella classe B ( fino a otto metri ) , complimenti davvero . 
Per la cronaca ad Annina viene contestata dalla giuria la regola 31 Che esige che la penalità vada scontata alla prima occasione utile , mentre noi l'abbiamo rimandata al traguardo , che costa ben cinque posizioni e sei punti in classifica nella Orc mentre nella Explorer 20 Lario cup non cambia nulla essendo arrivati quinti su cinque. SED LEX DURA LEX .... ne abbiamo imparata un'altra ...
in questo LINK le classifiche ORC dell'intero evento
Prossimo appuntamento per il nostro trofeo il 13 luglio per la classica Lui lei solo per tutti . 


lunedì 12 maggio 2014

LARIO X 2

Il gruppo di Exploreristi al gran completo.

La Quattordicesima edizione della Lario x2 ,  50 miglia su e giù per il lago di Como , tra  Dervio,  Domaso , Olcio Domaso , Dervio , ha visto al via la presenza record di ben SEI explorer 20  che si sono dati battaglia . All’esordio Ariel di Mauro B.  affiancato per l’occasione dal papà dell’ Explorer 20 ( vedi il link) Daniele C.  in trasferta da quel di Fano , accompagnato da Mauro R. in coppia con Guido C. . Completano il gruppo Alfred e Roberto , Massimo e Carlo , Roberto con un nuovo prodiere e Fiorenzo con Breto.
Partenza quasi in orario con vento da sud che costringe ad una piccola boa di disimpegno , che porta ad una prima volata al lasco alla prima Boa di Domaso . Parte bene Taipan di Roberto  subito in testa , seguito da Annina , alfred ,Mauro B. , Guido e Massimo, Tutti vicini . Poi a sorpresa la Breva rinforza con raffiche improvvise che mettono a dura prova gli equipaggi e le barche  con alcune straorze spettacolari . In questa fase Annina soffre più del lecito e si corica in acqua due volte perdendo terreno , e poi mentre cerca di recuperare , viene centrata ( da sopravento ) da un Orza 6 in difficoltà che solo per miracolo , non ci strappa l’albero e le vele , limtandosi ( ad un primo esame ) a spaccare il mio windex e le luci di via …. , ma soprattutto a far perdere ulteriore acqua nei confronti della flotta.
Arrivati a Domaso , il primo colpo di scena , Chiodo Fisso di Alfred e Carlo tra i favoriti per la vittoria di classe  , rompe il timone ed è costretto al ritiro .
Nel lato di bolina verso Olcio il gruppo si sgrana con Taipan che prende letteralmente il largo davanti agli altri explorer 20 .  il sottoscritto con Annina terzarolata, a caccia in  una difficile rimonta .
Un inciso per i non conoscenti del meteo Lacustre .
Olcio , dove viene posizionata la boa di metà regata , è famosissima per la mancanza di vento , specia al tramonto .  Prima ci arrivi e prima riprendi la strada del ritorno con venti ancora favorevoli , che poi nel corso della notte tendono sempre a cambiare sia in rinforzi e direzioni che a calmarsi del tutto, sfalsando la flotta . E’ qui che TAIPAN fa la differenza , arrivando presto e sfruttando nel ritorno al lasco gli ultimi refoli da sud che più tardi finiranno del tutto . Pensate che al giro di boa Taipan aveva circa 30 min di vantaggio sul gruppetto degli inseguitori , per poi finire con un ora e mezza sul secondo e ben sette ore sul quarto …
Detto questo , dietro Roberto la gara è apertissima , con Ariel in ritardo che prende una striscia di buono , passando davanti agli increduli Guido e Massimo su Aisha e H2O , mentre noi di Annina nonostante una buona bolina arriviamo a Olcio proprio al calar del  vento e ci piantiamo come una mangrovia sulla boa .
Poi cala la notte , io ed il mio prodiere  passiamo il tempo trasportati dalla sola corrente accompagnati dalle decine di orchestrine sui litorali lacustri , sentendoci  via VHF con gli altri che più avanti godevano ancora di qualche leggera brezza .
Per la cronaca Roberto su Taipan finiva settimo assoluto e primo di categoria tagliando il traguardo a mezzanotte , al secondo posto Ariel di Mauro e Daniele alle 1.59 poi Aisha di Guido e Mauro R. alle 6.43, quarto Massimo e Carlo su H2O alle 7.08 . Dnf Alfred e Roberto .
Noi su Annina caparbiamente salivamo fino Domaso passando dal suono delle balere alle campane dei Vespri  mattutini , salutando l’alba che ci faceva apparire il Lago piatto come l’olio . Alle sette e trenta invece dell’insperato Tivano cadeva su di noi  una Bomba d’acqua che ci faceva  finalmente capire che per noi la XIV edizione della Lario X 2 non sa da concludere …. ed a malincuore decidevamo di chiuderla lì e di andare a festeggiare la festa della Mamma ….

Grazie a ORZA MINORE per la buona organizzazione , Grazie al nostro gruppo sempre Vivo e conviviale , in attesa del secondo appuntamento della Explorer 20 Lario Cup , sempre in quel di Dervio , in concomitanza con la prova ORC . Da non perdere .

venerdì 2 maggio 2014

Kitefoiler

Un nuovo modo di andare a vela . Andrenalinico.  chissà montato su Annina che succederebbe ...


giovedì 1 maggio 2014

VELA con Pannello solare



La Sailmakers France, una grande veleria francese, ha fondato una nuova società la SolarClothSysytem che realizzerà delle rande molto particolari fatte con un tessuto brevettato negli USA che contiene un pannello solare. L’azienda sta sperimentando il tessuto e apportan- do le ultime modifiche ai tagli e ritiene che per settem- bre 2014 potrà iniziare a commercializzare il prodotto. I pannelli solari nell’ultimo decennio hanno fatto passi da gigante sono più morbidi, più efficiente e più leggeri, tanto che si è arrivati a fare dei tessuti che contengono pannel- li fotovoltaici. A partire da settembre si potranno quindi avere delle rande con all’interno dei pannelli solari. Queste saranno piegabili e rollabili né più, né meno, come quelle che abbiamo ora sulle nostre barche. ( fonte SVN )

EASYBREATH

Bellissima questa maschera da snorkeling di nuova concezione prodotta dalla Tribord per Decathlon. A differenza delle comuni maschere con boccaglio, questa è di tipo facciale che avvolge tutto il viso ed è collegato ad un tubo che permette la respirazione dotato di un galleggiante che evita l'entrata dell'acqua nel caso si scenda sotto il suo livello . Prodotta in diversi colori ad un costo di 40 euro , sarà commercializzata in questi giorni, e sicuramente rivoluzionerà il concetto di snorkeling . interessante anche per ispezionare il fondo delle nostre barche. nel seguente video una recensione visiva del prodotto

venerdì 7 marzo 2014

Explorer 20 Lario Cup


la stazzatura delle vele di Annina
Partirà nel week endo del 10 11 Maggio con la classica LARIO X 2 , la seconda edizione della EXPLORER 20 LARIO CUP . Quest'anno la competizione sarà abbinata al nascente Campionato Velico del Lario 2014 ORC \ Metrica , con quattro prove concomitanti in una agguerrita lotta che vedrà in acqua 53 imbarcazioni . Quindi ci saranno due classifiche : La prima in tempo reale assegnerà la LARIO CUP , mentre nel contesto del Campionato ORC si gareggerà in tempo compensato con una classifica dedicata. Una ottima occasione per misurarsi con imbarcazioni ed equipaggi di altissimo livello. La flotta agonistica Lariana sarà al completo , con Annina, Chiodo Fisso , Aisha , H2o e  Taipan  in gran spolvero e forse avremo la piacevole sorpresa di un equipaggio " Adriatico " che sta affinando l'organizzazione per partecipare  questa avvincente stagione . Naturalmente sul blog , non mancheranno i resoconti delle regate .



mercoledì 29 gennaio 2014

European Yacht of the Year 2014

Saphire 27 in navigazione
Assegnati a Dusseldorf in occasione del salone nautico, gli European Yacht of the year 2014, prestigioso premio assegnato dalle principali  testate giornalistiche dedicate alla nautica alle migliori barche presenti sul mercato. I premi sono divisi per categoria ed i vincitori sono stati : 
per la categoria performance Cruiser è il Dehler 38. Il vincitore per la categoria Family Cruiser è l'Oceanis 38 del cantiere Beneteau. Il vincitore per la categoria Luxury Yacht è il Contest 42CS. Il vincitore per la categoria Special Yacht è il Saphire 27 , barca sulla quale ho avuto il piacere di navigare , ospite del costruttore Michael Tobler ,  recensita in questo articolo in una comparazione con il Sea Scape 27 . Sono felice per Michael e per me stesso per aver navigato su una barca che mi ha impressionato e che seguo con interesse. Una riprova che le " piccole " stanno ritagliandosi uno spazio importante nel mondo della vela che guarda sempre più con interesse a questi gioiellini . 

martedì 28 gennaio 2014

2° raduno Exploreristi

foto ricordo
Un ringraziamento a tutti gli exploreristi che hanno aderito con entusiasmo al 2° raduno in quel di Bologna, in particolare all'ing. C. Bertorello che ci ha raggiunti da Napoli e naturalmente ai sig. Ricci che nel bene o nel male  , hanno dato vita a questa nostra passione . Atmosfera rilassata, buon cibo ed un bel sole ci hanno accompagnato per l'intera giornata . Con l'occasione abbiamo premiato i partecipanti alla Lario Cup e brindato al prossimo campionato .  Il nuovo calendario è in fase di messa a punto e quanto prima sarà diramato ufficialmente. Lucidate gli scafi affilate i bompressi che la nuova stagione è quasi alle porte . 

domenica 1 dicembre 2013

Mets 2013

Conclusa la XXVI edizione del Mets , salone internazionale dedicato agli accessori nautici in quel di Amsterdam.
Tra i vincitori del DAME che premia i migliori accessori presentati troviamo questa bitta , che risolverebbe i problemi che a volte mi si presentano su Annina , quando le scotte in virata mi si incattiviscono sulla bitta che ho a prua via dell'albero . Una breve descrizione del prodotto ripresa da Fare vela.net .

L’azienda tedesca Nomen ha brevettato una nuova tipologia di bitta dotata di comode chiusure laterali elastiche e lisce così da evitare strappi o lesioni alle cime quando lavorano. Si possono aprire facilmente anche con una sola mano e, una volta chiuse e bloccate, sono utili in regata perché impediscono alle scotte e e al braccio dello spinnaker, per esempio, di abbittarsi involontariamente con conseguenti danni a tutta l’attrezzatura in caso di vento forte.http://www.nomenproducts.de

Da verificare invece l ' efficacia di questi occhiali che promettono di evitare il mal di mare in navigazione. Sicuramente non passerete inosservati .
L’azione di Boarding Ring agisce sulla nostra percezione del movimento grazie all’orizzonte virtuale (e stabile) che essi forniscono integrato nelle lenti, inibendo di fatto quella sensazione di rollio e beccheggio della barca che è spesso alla base del malessere. Diverse le versioni e i modelli, tutti quanti (tranne gli occhiali da sole) possono essere dotati di lenti graduate. http://www.boardingring.com

martedì 19 novembre 2013

Explorer 20 Lario Cup

Si è conclusa in una splendida giornata di sole , la prima edizione della EXPLORER 20 LARIO CUP , primo  campionato dedicato agli armatori della nostra amatissima barca . Considerando che fino a due anni fa  non ci si conosceva nemmeno sono felice  del risultato ottenuto, grazie alla dedizione e passione di alcuni di noi che hanno aderito all'iniziativa di confrontarci ad armi pare in sette tiratissime regate disputate nello specchio del Lago di Como .ALFRED  , con Roberto e Filippo su CHIODO FISSO si è aggiudicato lo storico evento , ma un ringraziamento lo meritano anche gli altri partecipanti , Il sottoscritto con Marco Breto e Filippo ,  Massimo e Carlo, Guido il solitario e la famiglia Gagliardi,che di volta in volta con la loro partecipazione hanno permesso di creare  gruppo e la relativa classe di merito . Da barca sconosciuta l' Explorer 20  ha destato non poca curiosità nell'ambito agonistico Lariano, un altro piccolo successo che ci inorgoglisce.  Un  doveroso ringraziamento lo dobbiamo  ad Orza Minore di Dervio che ci ha ospitato in quattro prove , con professionalità e cordialità facendoci sentire a nostro agio in uno spirito di sana competizione e convivialità che rispecchia perfettamente la mia filosofia agonistica. Ora ci metteremo al lavoro per organizzare la seconda edizione , nella speranza che altri Armatori si aggiungano al gruppo ad aumentare la simpatica combriccola Nella sezione regate troverete il resoconto dell'ultima avvincente regata: Il Rally eno gastronomico di Dervio. .  

martedì 12 novembre 2013

IN solitario, il Film

Per gli appassionati di vela  in uscita il 21 novembre , "IN SOLITARIO" , un film che nel mondo della vela sta già facendo parlare di se.  Il film racconta la storia di Yann Kermadec (François Cluzet), che vede realizzarsi il suo sogno quando inaspettatamente viene chiamato a sostituire l'amico Franck Drevil (Guillaume Canet) alla partenza della Vendée Globe, il giro del mondo in barca a vela in solitario. In Francia sta realizzando record di incassi. Andrò sicuramente a vederlo.

sabato 2 novembre 2013

Barcolana 45 , la mia.

13 ottobre 2013 , 45a edizione della Barcolana. Per il secondo anno consecutivo ho avuto il piacere di partecipare a bordo di GRINTA EXPRESS , l' Explorer 20 di capitan Stefano Spagnul , con la colaborazione di Enrico , Rossano e Roberto. Ancora un' edizione caratterizzata da vento debole, che ci ha comunque permesso , anche se su percorso ridotto , di finire 700imi assoluti (di 1200) e sesti di classe su 89 iscritti. Non male . Nel video un veloce ricordo della splendida giornata . 

giovedì 26 settembre 2013

ORACLE TEAM USA vince la 34ma America’s Cup

complimenti a Oracle , una vittoria strameritata.

Gestendo un blog di vela, non si può trascurare il fantastico epilogo dell 34a America's cup. Pur tifando per i Neo Zelandesi , mi sono entusiasmato per la spettacolare rimonta degli Americani che sotto 1 a 8 , non si sono arresi recuperando fino alla vittoria finale . Sulla regata ormai si sa tutto , per cui il mio intervento vorrebbe focalizzarsi su alcuni pensieri del tutto personali.
Innanzi tutto, la totale mancanza d' informazione da parte dei media Italiani, Rai compresa che sui due canali sportivi ( da noi mantenuti ) proponeva ieri sera la replica delle olimpiadi invernali  di Calgary ..Sigh ..Per fortuna che la tecnologia in streaming ci ha permesso di assistere in diretta con un segnale ottimo a tutto l'evento, con i commenti coloriti dei reporters americani ( capiti a spanne .. ) . Poi la formula altamente spettacolare delle regate , corse in tempi ristretti con grafiche intuitive anche per i non addetti o appassionati. In queste settimane in banchina ho sentito alcuni velisti  dissentire sull'uso di questi mostri tecnologici, a favore dei tradizionali monoscafi... Ripensando alle lunghissime notti passate a seguire Luna Rossa , con i commenti boriosi di vecchi marinai altezzosi , mi si chiudono ancora adesso gli occhi per la noia. Certamente la nuova coppa America richiede costi esagerati appannaggio di pochi eletti, ma in formula uno non è lo stesso ? nel calcio non si spendono milioni ? Fintanto che ci sono magnati che si divertono così e ci fanno divertire , ben vengano. Sarebbe forse bello avere barche divise per nazioni , con equipaggi nazionali a contendersi la coppa, ma ormai nel mondo globalizzato ed aperto al business non penso sarà più possibile . Largo quindi all 'innovazione ed ai giovani rampanti, tanto poi quando ho voglia di vela , quella vera salgo a bordo della mia Annina , tranquillo e rilassato godendo nel guadagnare mezzo nodo di velocità in più e lasciando che i professionisti si contendano un trofeo sul filo dei 40 kn. con buona pace per tutti.